In Verità

In Verità

venerdì 18 gennaio 2013

SIAMO LA COPPIA PIU' BELLA DEL MONDO!




Io amo il non-sense, l’assurdo, a volte anche la realtà…. anche perché tutti questi “giochi” intellettuali difficilmente – anzi  quasi mai – superano una determinata soglia che è quella dell’invenzione. Ma oggi l’assurdo supera di gran lunga la decenza; Pannella si allea con Storace per la corsa al governo laziale, il ché significa che mentre il primo sciopererà per il giorno della memoria, il secondo riproporrà la  Cum nimis absurdum e transennerà il quartiere ebraico della capitale. Pannella si rovinerà la salute digiunando e Storace libererà il nostro intestino con una bella sciacquata di olio di ricino.Che prima o poi tutti gli scioperi della fame e della sete avrebbero rincoglionito Pannella era prevedibile, ma Storace? Uomo tutto d’un pezzo - proprio un pezzo solo, un tronco di carrubo oramai secco ma secolare e oliato a dovere, un bulldog che fa impressione anche quando ti riporta il bastoncino – perché si allea con Pannella? C’è da dire che questo residuo ridicolo del fascismo patisce di brutto la solitudine! Da quando è stato abbandonato dai suoi camerati – figure di spicco e intellettualmente notevoli del calibro di La Russa e Gasparri – è andato a ripararsi ovunque sino a trovarsi fuori dal parlamento e, quindi, pur di rifarsi avrebbe ripescato persino Bertinotti e dichiarato che Gramsci non fu messo in carcere bensì ospitato volontariamente in un centro benessere – spartano ma efficace -  nei pressi di Turi. Il movimento politico di questo inquietante soggetto ha un nome che è tutto un programma: “Fratelli d’Italia”, ma non lasciamo ingannare: non è ispirato al nostro inno nazionale ma al film di Neri Parenti… non può che esser così; me ne vado per esclusione, il ridicolo non può vestirsi di gloria – seppur patriottica e anacronistica.Ciò che più stupisce e sconvolge non è tanto il fatto che due movimenti assolutamente opposti si alleino - questo è ridicolo ma ancora non vergognoso – ma la sola idea che lo facciano solo per poter avere un posto al sole in questa eclissi della decenza. Qualche seggio alla regione Lazio fa comodo, è utile, Batman Fiorito ha dimostrato che si mangia bene, la Polverini addirittura aveva iniziato a sembrare un donna vera, anche perché tutti i primi tempi le chiedevano se era lei “quello” che se la faceva con Marrazzo! La regione Lazio è un bel boccone, si sta bene, persino Formigoni ci avrebbe fatto un pensierino se non fosse stato per sopraggiunte difficoltà di tipo giudiziario amministrativo in Lombardia. Ma solo dei fastidi eh? Niente di grave, anche se il 70%  della giunta lombarda è inquisito il restante è limpido come l’acqua dei navigli!