In Verità

In Verità

venerdì 16 novembre 2012

FORMIGONI VUOLE MENARE L'ALTRA GUANCIA



Briatore litiga con Santoro! Ci sta... Briatore irrita come un brufolo sulle chiappe e Santoro non è da meno. E’ antipatico e supponente trasversalmente! Irrita fegati da destra a sinistra senza esclusioni di bile! A volte bisogna essere accorti e umili anche quando capita di trovarsi dalla parte della ragione… forse anche di più; ma Michele Santoro abbraccia la bandiera della libertà e si considera attaccato ideologicamente ad ogni piè sospinto: è capace di cantare “bella ciao” anche se al ristorante sbagliano a portargli il piatto! In termini di irritazione è una guerra e denti stretti tra lui e Ferrara! Tanto diversi ma in fondo in fondo!Ma sapere che “Fra Roberto dal maglione miracoloso Formigoni”  perde le staffe e vuol far spaccare la faccia a Cristina Parodi dalla sua addetta stampa è troppo! Il ciellino griffato proprio non ce la fa… e a telecamere chiuse dopo un intervento alla trasmissione della Parodi litiga con la sua addetta Gaia Carretta intimandole di “menare” la Parodi altrimenti l’avrebbe licenziata. La Carretta, da persona civile – e addetto stampa di un inquisito – si è rifiutata… credo citando anche pagine del Vangelo per calmarlo, ma niente! Neanche un’apparizione della Madonna lo avrebbe sedato: anzi avrebbe detto alla Vergine: "che fai con le mani in preghiera? Scendi da lì e mena tu la Parodi!" Ma basta ricordare a "Beato Roberto sfrattato dal Pirellone" che in fase di licenziamento c’è lui. E la Carretta gli ha tirato la carretta fin troppo bene sino ad oggi. Se il fratacchione con sandali Tod’s adesso è facilmente attaccabile non è colpa del suo addetto stampa o della Parodi… ma forse sua. Un Mea Culpa Fratacchiò!