In Verità

In Verità

sabato 24 novembre 2012

E’ TORNATO BRUNETTA… ITALIANISTAN CAPUT IMMUNDI!


Dopo un lungo silenzio dove nessuno di noi si è lamentato è riapparso in televisione Brunetta, e non ci ha delusi. Renato Brunetta è una calamita naturale per le figure di merda.  Farebbe milioni se mettesse a frutto questa capacità. Avete qualcuno da sputtanare? Mettetegli in tasca un Brunetta: pratico, comodo, tascabile, inesauribile – unica pecca perde forfora che puzza di piedi!
In confronto il ministro Fornero è Kissinger! Ed è tutto dire!
Ieri durante un faccia a faccia con Vendola nella trasmissione di Santoro ne ha sciorinata una delle sue: ad un’obiezione di Nichi, Renato si infervora e il Presidente della Puglia gli chiede di non scaldarsi, di non incendiarsi…. ecco che Bruny tira la cazzata dal cilindro (nel quale peraltro comodamente risiede) rispondendo: “No, sei tu che ti ecciti in maniere diverse! Io mi eccito normalmente!” Ma questa “chicca” è il coronamento della carriera di Brunetta – anche la sua fine se non fossimo in Italianistan!
Perché, caro ex Ministro Brunetta… gli omosessuali come si eccitano? Crede forse che gli si irrigidiscano gli alluci e per questo amano le infradito? Oppure sono le cartilagini delle orecchie? Veda che gli omosessuali non sono ferenghi!
Ora mica tirerà fuori che ha tanti amici gay? O peggiorerà le cose dicendo che tutti i suoi cari amici omosessuali di fantasia – il Lubi, il Bubi e il Tibi-  sono molto più sensibili delle “persone normali” e hanno ottimi gusti nel vestirsi e nell'arredare casa?
Inizio ad avere qualche teoria sulla prolungata assenza di Brunetta dalle scene televisive: la prima è traumatica e quindi spiega il peggioramento delle sue condizioni: è rovinosamente precipitato nel vuoto per non aver visto lo scalino di un marciapiede. La seconda è che ci ha messo un anno ad uscire dai rilievi di un tombino di ghisa scambiandolo per un labirinto. Entrambi plausibili… anche contemporaneamente.

Ma io non riesco a spiegarmi come fa quella povera donna di sua moglie ad accettare quel suo carattere supponente e presuntuoso – ora anche omofobo! Ma la povera donna ha perso una scommessa? Avrà una vita straziante, anche se agiata. Temo che tra qualche tempo esasperata farà una follia imitando Veronica Lario… forse leggeremo sui rotocalchi di pettegolezzi questo titolo: “La moglie di Brunetta è ferocemente attanagliata dal dubbio che suo marito sia cornuto!”