In Verità

In Verità

martedì 28 luglio 2015

Ministro Lorenzin: no tagli alla Salute ma solo "opere di bene"!


[...]siamo davanti a dei taglitagli che, oltretutto, non assicurano un miglioramento dei servizi, anzi forse l’esatto opposto, e che non garantiscono in modo certo una razionalizzazione delle spese se non sulla carta. In fondo la strada intrapresa dal governo nei confronti della Sanità è sospettosamente contorta e poco razionale. Infatti invece di intervenire in modo diretto e puntuale sulle fonti di spreco e corruzione si è preferito agire creando altri organismi di controllo (nuove voci di spesa quindi) e con degli interventi che andranno a pesare quasi esclusivamente sui servizi al cittadino. L’unica conclusione a cui possiamo arrivare non può che tradursi in un augurio: la speranza che stiamo tutti in salute … ci conviene! continua a leggere su Ultima Voce