In Verità

In Verità

sabato 3 settembre 2016

#Fertilityday e altri inetti


La ministra avrebbe fatto prima a ordinare uno stock di 50 milioni di preservativi bucati e immetterli sul mercato. Certo, una carognata del genere avrebbe indotto i futuri e inconsapevoli genitori a metter ai nuovi virgulti della Patria nomi degni delle circostanze, cose del tipo: “Oh Cazzo!””, E Adesso?”, “Mi hai fregato”!, “Te lo cresci tu!”, “Ma non avevi detto che prendevi pure la pillola?”, e infine il mio preferito: “Doveva essere solo una botta e via!” Continua a leggere su Mel@Cotogna