In Verità

In Verità

martedì 3 febbraio 2015

Meglio un Mattarella oggi ...


Rispetto ai nomi di paglia fatti nelle settimane passate era quasi scontato che il nome di Sergio Mattarella spiccasse. Riepiloghiamo brevemente la galleria degli orrori: Pierferdinando Casini, figura piuttosto insipida, dotato della medesima spina dorsale del l’Hirudo Medicinalis, perché parafrasando Ungaretti: Casini sta in politica come “d’estate le sanguisughe negli ospedali: soddisfatto”. Casini era una candidatura di riempimento, del tutto improbabile una sua elezione, ma è servita quel tanto per farci credere che si è poi optato per il meglio. Continua a leggere su Postik